Schermata20131119alle153455a

Oggi,

Associazione Amici SMS BIBLIO Pisa

 

Nati per Leggere

 

 

È un progetto che promuove la lettura ad alta voce ai bambini a partire dai sei mesi.

Perché è importante iniziare precocemente?

Il bambino ascolta la voce materna ancora prima di nascere, il primo mese comincia a seguire con gli occhi lo sguardo del genitore, a 5 - 6 mesi inizia a interessarsi alle immagini e nel primo anno di vita si sviluppa il genio linguistico dell'individuo.

Ascoltare le fiabe dalla voce dei genitori che rappresentano con enfasi i diversi personaggi della storia catapulta  il bambino in un mondo magico .

Il bambino serberà sempre il ricordo di quel momento magico in cui stava in braccio al genitore che gli leggeva una storia.

La voce del papà o della mamma hanno una funzione insostituibile. Quando si legge una favola a un bambino che ancora non sa leggere il libro cambia sostanza: da oggetto diventa " medium di vita".

Tutto ciò induce l'amore per il libro, stimola la fantasia dei bambini e accresce il desiderio di imparare. Il bambino e' attratto dal fascino   che la lettura esercita sui genitori  e vuole condividere con loro questa conoscenza segreta.

Si consolida così l'abitudine a leggere e si protrae nelle età successive.

Ricerche scientifiche dimostrano come il leggere ad alta voce  con una certa continuità' abbia una positiva influenza sia dal punto di vista relazionale, che cognitivo: crea un maggior attaccamento tra il bambino e chi legge , aumenta la capacità di attenzione , la capacità di ascolto e crea l' abitudine a tempi lenti , contrariamente a quanto avviene nei videogiochi che oggi occupano  grandi spazi nel mondo dei bambini e che espongono il bambino a un linguaggio monotono, ripetitivo che toglie qualsiasi creatività' .

Le ricerche scientifiche ci dicono inoltre che gli  effetti della stimolazione ambientale sullo sviluppo della struttura cerebrale e sulle sue funzioni sono  massimali nei primi tre anni di vita del bambino e questo vale in particolare modo per quanto riguarda le funzioni legate al linguaggio.

Il vocabolario di un bambino di 3 anni e' fortemente correlato alla quantità di parole ascoltate a 8 mesi di vita e in contesti svantaggiati dal punto di vista culturale i bambini sono esposti a circa 30 milioni di parole in meno rispetto ai loro coetanei.

La lettura ad alta voce al bambino favorisce l'apprendimento della lettura e della scrittura.

I bambini che hanno difficoltà' di lettura sono quelli che iniziano la scuola con minori competenze verbali, minore abilità fonologica, minore conoscenza delle lettere, minore familiarità con il processo di lettura.

Imparare a leggere segna quindi  il destino della vita scolastica del bambino.

Infatti la capacità di leggere ad un livello adeguato alla classe frequentata e' correlato con Il successo scolastico e con gli anni di scuola che l'individuo porrà a termine ed influenza il suo destino da adulto riducendo anche gli effetti delle disuguaglianze sociali sui bambini.

" Nessun bacio dato a un bambino va mai perduto nessuna dimostrazione di gioia nessuna rassicurazione nessuna canzone....

Esse fanno parte di ciò

che diverrà " ( Pam Brown )

IMG0845a
Nati per leggere